• 24 Settembre 2021
  • SALUTE

Alessandra Mocali riconfermata presidente di Airalzh per il biennio 2021-23

La professoressa, ricercatrice in Patologia generale dell’Università degli Studi di Firenze, è membro fondatore all’Associazione dal 2014. Due i nuovi ingressi in vicepresidenza: nominati Benedetta Nacmias e Alessandro Morandotti.

L’assemblea dei soci di Airalzh, Associazione Italiana Ricerca Alzheimer, conferma alla presidenza Alessandra Mocali, ricercatrice in Patologia generale, sezione patologia e oncologia sperimentali, dell’Università degli Studi di Firenze. La professoressa è membro fondatore all’Associazione dal 2014.

Mentre per quanto riguarda la vicepresidenza ci sono stati due avvicendamenti: sono stati nominati Benedetta Nacmias, professoressa di Neurologia presso l’Università degli Studi di Firenze e Responsabile del Laboratorio di Neurogenetica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze, e Alessandro Morandotti, dottore in Economia e Commercio ad indirizzo bancario-finanziario che vanta esperienze professionali in diverse realtà del settore e che ricopre anche un ruolo di collaborazione presso la divisione Impact di Intesa San Paolo. Entrambi sono membri uscenti del consiglio direttivo e soci fondatori di Airalzh.

Il consiglio direttivo: due nuovi ingressi e tre conferme di spessore

Nel consiglio direttivo hanno fatto il loro ingresso due nuovi membri: si tratta di Paolo Caffarra, docente a contratto presso l’Università di Parma e Componente esperto del tavolo nazionale permanente ministeriale sulle demenze, nonché ex responsabile di U.O. Gestione Demenze dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma; e Carlo Lupi, dal 1980 sino al 2017 nel settore del credito, con cariche di reggenza di unità operative. Esperto del Terzo Settore, co-fondatore di una Onlus.

Si riconfermano all’interno del consiglio direttivo di Airalzh Alessandro Padovani, Professore Ordinario di Neurologia, Direttore della Scuola di Specialità in Neurologia; Presidente del Consiglio di Corso di Studio in Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Brescia; Direttore della Clinica di Neurologia, ASST Ospedali Civili, Brescia; Sandro Sorbi, già presidente di Airalzh dal 2014 al 2019, Professore Ordinario di Neurologia dell’Università degli Studi di Firenze; Direttore Neurologia I dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi, Firenze, e Arturo Varicelli, Senior Executive per il Gruppo Ferrero presso l’headquarter di Lussemburgo; Docente esperto di Amministrazione, Finanza e Controllo presso numerose Corporate Academy aziendali in Italia e all’estero.

Airalzh

Qual è la missione di Airalzh?

Airalzh, Associazione Italiana Ricerca Alzheimer Onlus, promuove su scala nazionale la ricerca medico-scientifica sull’Alzheimer, distinguendosi da altre organizzazioni che si occupano di assistenza ai malati e alle loro famiglie. È stata costituita nel 2014 da clinici e ricercatori universitari impegnati da anni nello studio e nella cura della malattia e da manager aziendali.

L’obiettivo principale è quello di migliorare la qualità della vita dei pazienti, innalzare i livelli di cura disponibili e contribuire alla scoperta di nuove terapie. L’attività di ricerca viene sviluppata principalmente attraverso borse di studio destinate a giovani ricercatori, come l’ultimo bando “AGYR 2021”, che finanzierà i progetti volti alla ricerca e prevenzione della malattia di Alzheimer per un totale di 300mila euro. Va sottolineato che i progetti di ricerca sono selezionati da un Comitato Tecnico Scientifico di alto profilo composto da scienziati italiani di fama internazionale.

Tags

Carlo Saccomando

Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Articoli correlati