CRONACHEԑ PRIMO PIANO

Arresti e sequestri in Italia e Romania a truffatori informatici

GENOVA. Dopo la brillante operazione messa a segno contro la pedopornografia la Polizia Postale ha stretto il cerchio delle indagini contro una banda dedita alla truffa ed al raggiro. La Polizia Postale coordinata dalla Procura di Genova è impegnata in una vasta operazione contro una delle più importanti organizzazioni criminali internazionali dedite agli attacchi informatici finalizzati alla frode informatica e al riciclaggio.

I poliziotti del settore Financial Cybercrime della Polposta, in collaborazione con Eurojust, Europol e la polizia romena stanno eseguendo arresti in Italia e in Romania e sequestri di ville, appartamenti, automobili, negozi e denaro contante. Il giro di affari dell’organizzazione criminale ammontava a 20 mln di euro l’anno. Secondo quanto appreso, il primo livello dell’organizzazione criminale operava in Romania da dove, con sofisticate tecniche informatiche, l’organizzazione sottraeva somme di denaro a ignari cittadini di molti paesi europei. Il denaro veniva accreditato su conti correnti italiani intestati a prestanome. La componente italiana della banda si occupava poi di prelevare il contante, occultarlo e successivamente trasferirlo fisicamente in Romania. 

Articoli Correlati