CULTURAPERSONAGGIԑ EMILIA-ROMAGNAԑ PRIMO PIANO

Arturo Toscanini: il ricordo del maestro nel 62° della scomparsa

PARMA. Il sessantaduesimo anniversario della morte di Arturo Toscanini è stato ricordato nella sua casa natale, in borgo Rodolfo Tanzi 13 a Parma, presenti tra gli altri l’assessore comunale alla Cultura, Michele Guerra, e Alberto Triola, neo sovrintendente della Fondazione Toscanini.

Una corona d’alloro è stata deposta ai piedi del busto del Maestro. “Un personaggio decisivo per la nostra città e molto oltre i suoi confini, che ha rivestito un ruolo fondamentale non solo nel mondo artistico, ma anche in quello civile e politico” ha detto Guerra, che ha ricordato anche la recente scomparsa di Emanuela di Castelbarco, nipote di Toscanini e immancabile partecipe della cerimonia come testimone di vita personale e artistica.

Triola ha definito Toscanini “un vero ‘exemplum’ dal punto di vista artistico, ma anche storico e civile, fonte per noi tutti di stimolo e insegnamento”. Ancora oggi è considerato il più grande dei direttori d’orchestra, Toscanini morì nella sua casa di Riverdale, vicino New York, il 16 gennaio 1957.

Giuseppe Muri

Giornalista pubblicista dagli Anni Ottanta, si occupa di cronaca e di costume. Ha lavorato per un lungo periodo nelle redazioni di testate locali piemontesi. Appassionato di storia, ha svolto alcune inchieste legate a fatti importanti che hanno caratterizzato il Novecento italiano.

Articoli Correlati