DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Canada, Trudeau eletto per il secondo mandato ma senza maggioranza

Il Partito Liberale guidato dal premier Justin Trudeau vince le elezioni politiche in Canada contro i conservatori di Andrew Scheer. Un successo che da un lato esalta il 23° presidente della storia canadese, ma dall’altra lascia l’amaro in bocca in quanto non ha raggiunto la maggioranza assoluta e si appresta a guidare un precario governo di minoranza.

I liberali riescono a conquistare 156 dei 338 seggi della House of Commons, sotto la soglia dei 170 deputati necessari per governare da solo. Un risultato negativo rispetto alle elezioni del 2015, nelle quali aveva conquistato ben 185 seggi, 28 in più. Le cause più probabili della debacle, anche se contenuta, sono da imputare in parte ai recenti scandali che lo hanno coinvolto, al fatto di aver ceduto alle pressioni per salvare il colosso canadese Snc-Lavalin in un’inchiesta per corruzione, oltre che alla scoperta di alcune vecchie immagini caricaturali che lo ritraggono con la faccia dipinta di nero.

È probabile che Trudeau debba ricorrere all’appoggio esterno del New Democratic Party (Ndp) , guidato da JagMeet Singh, che ha quasi dimezzato la sua presenza, passando da 40 a 25 deputati.

trudeau canada
Justin Trudeau, accanto alla moglie Sophie Grégoire e i figli Hadrien, Ella- Grace Margaret e Xavier (Twitter)

Si segnala il risultato sorprendente del Bloc Quebecois, il partito nazionalista di sinistra dei francofoni del Québec che ha raggiunto il 7,9% dei voti conquistando 32 seggi e diventando il terzo partito. Sorte diametralmente opposta per il Partito Popolare Canadese, rappresentante della destra radicale, che non è riuscito a conquistare nemmeno un seggio. Male anche i verdi di Elizabeth May che si aggiudicano tre seggi

Il premier ha voluto ringraziare tutti i cittadini canadesi, in francese e in inglese, attraverso un messaggio postato sulla propria pagina Twitter: “Grazie, Canada, per aver riposto la vostra fiducia nella nostra squadra di governo e per aver creduto di poter guidare questo Paese nella giusta direzione. Indipendentemente da come abbiate espresso il vostro voto, il nostro team lavorerà sodo per tutti i canadesi.

Tra i primi a congratularsi con Trudeau, il presidente statunitense Donald Trump che, via social, ha scritto: “Congratulazioni a Justin Trudeau per una vittoria meravigliosa e molto combattuta. Il Canada sarà ben servito. Non vedo l’ora di lavorare con te per il progresso di entrambi i nostri Paesi“.

Articoli Correlati