POLITICAԑ PRIMO PIANO

Consiglio europeo, il momento della verità sulle misure della Ue contro la crisi post Covid-19

BRUXELLES. Un’attesa all’insegna dell’ottimismo e della voglia di dare una svolta epocale alla difficile situazione venuta a crearsi dopo il Covid-19. Non solo, ci sono da rivedere anche equilibri nei rapporti fra le Nazioni. Con queste premesse è oggi al via oggi a Bruxelles il Consiglio europeo. Sul tavolo il nodo dei fondi Ue per la ripresa post-Covid. “È decisivo chiudere il negoziato al più presto, se possibile già in questo Consiglio europeo. Io sono fiducioso”.

Lo dice al Corriere della Sera, il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nel giorno del vertice europeo sul Recovery Fund, sottolineando che “una rapida implementazione del programma Next Generation Eu è essenziale per raggiungere una ripresa solida e sostenibile”, e su questa posizione “è maturato un largo consenso, una novità politica di straordinario rilievo”. “Con Macron si dall’inizio di questo percorso, a partire dalla lettera dei nove, ci siamo trovati fianco a fianco. Quella di stasera è stata un’occasione di scambiarci i punti di vista, esaminare lo stato dell’arte e anche per affinare le previsioni e le strategie per domani”. Lo dice il premier Giuseppe Conte al termine dell’incontro con il presidente francese Emmanuel Macron a Bruxelles alla vigilia del Consiglio europeo straordinario su Recovery fund e Bilancio pluriennale. “Non è partita contabile la posta in gioco è l’Europa, non solo una pronta ripresa ma la leadership e la competitività dell’Unione europea nel mondo globale. Abbiamo la chiarezza e condividiamo la necessità che tutto sia finalizzato al più presto. È complicato perché siamo in 27”. “È una richiesta non in linea con le regole europee”. Così il premier Giuseppe Conte ha risposto, a Bruxelles, a una domanda sulla richiesta olandese di approvare all’unanimità le regole europee. Il premier su facebook ha poi scritto: “con Macron in vista del Consiglio europeo c’è una forte intesa per raggiungere con rapidità un accordo sulla risposta comune alla crisi del Covid-19. Una risposta ambiziosa, responsabile e solidale per ricostruire le nostre economie e rafforzare il progetto europeo”.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati