• 23 Gennaio 2021
  • CRONACHE

Cosenza, 53enne costringe moglie malata e figlia a prostituirsi

Il grave fatto è avvenuto a Cosenza, responsabile un 53enne che è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di avere costretto moglie, affetta da una malattia invalidante, e figlia a prostituirsi. Anche il figlio 27enne dell’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari, con l’accusa di maltrattamenti nei confronti della madre.

L’indagine che ha portato ai due arresti è stata condotta dai carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica. Le indagini si sono concentrate anche su intercettazioni ambientali eseguite sull’auto in uso all’uomo, durante le quali sono stati registrati rumori di schiaffi inferti alla donna costretta a prostituirsi e strazianti urla di dolore. 

Tags

Redazione

Leggi ancora