TURISMOԑ PRIMO PIANO

Dance around the world: godersi una vacanza a ritmo di musica

Mancano meno di due giorni al fatidico arrivo dell’estate. Milioni di italiani sono pronti a cominciare le proprie vacanze, la maggior parte dei quali ha già scelto e prenotato la propria destinazione. I dati del 2019 affermano che in gran parte i turisti connazionali si recheranno verso una meta all’interno della penisola italica e privilegeranno soprattutto quelle nelle quali potranno godersi il mare. Inoltre un italiano su tre ha deciso di destinare un budget superiore rispetto a quello dello scorso anno.

Mentre per quanto riguarda le mete più gettonate all’estero, dominano la classifica Grecia e Spagna. Ma c’è un trend che in questo momento sta affascinando milioni di persone in tutto il mondo: è la scelta del viaggio in base ai propri gusti musicali. Provate ad immaginare al travolgente ritmo del samba improvvisato su una spiaggia brasiliana o alle conturbanti movenze della danza orientale da osservare sotto i cieli stellati di Marrakech. Emozioni straordinarie che chiunque di voi, almeno una volta nella vita, ha desiderato di poter provare.

Il famoso sito di viaggi eDreams, ha suggerito cinque mete da sogno nelle quali restare affascinati da alcune delle danze più suggestive al mondo:

Ote -a: la danza folkloristica polinesiana

Considerata una delle più spettacolari di tutto il pacifico, Ote-a, una delle danze tipiche polinesiane, può essere svolta sia da donne che da uomini ed è un racconto narrato dalle movenze del corpo che affonda le sue radici in tempi lontani. Si ispira, infatti, ad antiche leggende ma può essere eseguita anche durante momenti significativi importanti per la comunità, come matrimoni e festività. È una danza molto ritmata, accompagnata dal suono dei tamburi, mentre i danzatori, che indossano i tipici costumi polinesiani, eseguono movimenti precisi e in sincrono. Amatissima è la versione tutta al femminile di questo ballo, durante la quale le donne indossano le tipiche gonne di paglia e fiori. Una scusa in più prenotare una vacanza nella perla della Polinesia Francese, patria di questo ballo: Tahiti.

vacanza musica
Il Carnevale di Rio, a ritmo di Samba (Wikipedia)

Brasile: le origini del samba

Travolgente, allegro e ritmatissimo: il samba è uno dei segni distintivi del Brasile. Se pensiamo a questo ballo immediatamente ci vengono in mente le immagini delle ballerine del carnevale di Rio, ma forse in pochi sanno che questa danza nasce nel XIX secolo a Salvador de Bahia da un rito religioso originario dell’Africa occidentale e importato dagli schiavi africani che arrivarono in Brasile per lavorare nelle piantagioni. Quale occasione migliore per scoprire le origini di un ballo amatissimo e provare a improvvisare qualche passo se non un viaggio a Porto Seguro, proprio nello stato di Bahia? Inoltre, la città, che raccoglie un vasto patrimonio storico, è tra quelle che hanno registrato un abbassamento nel prezzo medio del biglietto secondo i trend di mercato.

vacanza musica
Un tipico mercato di Marrakesh

Esotismo e sensualità: la danza orientale a Marrakesh

Normalmente sinonimo di esotismo, la sensualissima danza orientale, conosciuta anche come danza del ventre, è tipica di paesi come il Marocco, e in generale del mondo arabo. Le origini delle sue movenze, secondo gli esperti della belly dance, si attestano parecchio addietro nella storia dell’umanità e risalgono a riti antichi praticati dalle donne per onorare la Grande Madre. Le sacerdotesse di questa divinità, responsabile della prosperità, eseguivano passi che richiamavano le forme e i ritmi della natura, come le onde del mare o le fasi lunari. Diventata celebre in Europa negli anni 30-40 del Novecento, la danza orientale è particolarmente diffusa nel bacino del Mediterraneo in posti come Marrakesh, magari immersi nei lussureggianti giardini interni di qualche riad della città vecchia mentre si sorseggia un tè alla menta.

vacanza musica
Mamuthones Sardegna

Non solo le spiagge della Costa Smeralda: in Sardegna alla scoperta dei balli sardi

Poco conosciuti dagli abitué delle coste sarde sono i balli tipici di questa terra le cui origini si possono scovare addirittura nei meandri della preistoria, quando queste danze avevano ancora un valore di rituale sociale e propiziatorio. Oggi, durante alcune festività paesane, è ancora possibile vedere i danzatori sardi vestiti con i tipici abiti della loro zona, impreziositi da ricami e filigrana, muoversi in sincrono al suono ritmato delle launeddas, uno strumento a fiato a più canne. Molti italiani quest’anno avranno la possibilità di vederli dal vivo, poiché Cagliari ed Olbia sono state inserite nella top 10 delle mete più di tendenza per l’imminente stagione estiva.

Cumbia, ballo tipico della Colombia.

L’amore ai tempi de..la cumbia: a Cartagena per osservare la danza del corteggiamento

Cartagena nell’immaginario collettivo è lo sfondo della storia d’amore tra Florentino Ariza e Fernanda e Fermina Daza de L’amore ai tempi del colera di Marquez. Pochi sanno, però, che nei vicoli del suo centro storico, Patrimonio dell’Umanità dal 1984, popolati dalle facciate colorate delle sue case coloniali, batte il ritmo di una danza, incontro di tradizioni diverse: la Cumbia! Questo ballo, in origine svolto delle popolazioni colombiane in riva al mare e intorno ad un fuoco, nel tempo diventò un’affascinate danza di corteggiamento in cui si fondono elementi colombiani, spagnoli e africani. Uno spettacolo imperdibile da osservare nella città colombiana.

Norbert Ciuccariello

Loading...

Articoli Correlati