CRONACHEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

Delitto Rosboch,assolta Caterina Abbatista, madre di Defilippi

TORINO. La Corte di assise d’appello di Torino ha confermato l’assoluzione di Caterina Abbatista dall’accusa di concorso nell’omicidio, scoperto nel 2016, di Gloria Rosboch, insegnante di Castellamonte. Alla lettura della sentenza la donna è scoppiata in lacrime.

Abbattista è la mamma di Gabriele Defilippi, condannato per l’omicidio in un processo parallelo. Dall’accusa di omicidio Abbattista era già stata assolta in primo grado a Ivrea. La corte ha poi ridotto da 14 a 12 mesi la condanna per la truffa che era stata messa a segno dal figlio ai danni dell’insegnante. Anche per questa vicenda, Abbattista aveva negato ogni forma di complicità. Il 19 febbraio 2016 le squadre che stavano cercando da un mese il corpo di Rosboch lo hanno trovato a Rivara, un piccolo comune a 15 chilometri da Castellamonte, in una vasca di scolo di una discarica. Subito dopo il ritrovamento Defilippi è stato arrestato. A dire ai carabinieri dove si trovava il corpo di Rosboch è stato – dopo un interrogatorio – Roberto Obert, un amico di Defilippi di 55 anni, ex parrucchiere, che lo ha accusato di essere l’assassino di Rosboch. I carabinieri hanno arrestato anche Obert con le stesse accuse di Defilippi: omicidio volontario e occultamento di cadavere. La sera del 19 febbraio è stata arrestata anche la madre di Defilippi, Caterina Abbattista, con l’accusa di concorso in omicidio: il medico legale che ha esaminato il corpo di Rosboch aveva trovato segni di strangolamento sul suo collo.

Articoli Correlati