DAL MONDOԑ TOP NEWS

Dramma familiare in Austria: uccide l’ex fidanzata e quattro suoi parenti

VIENNA. Strage per gelosia in Austria. Cinque persone sono state uccise a Kitzbühel, notissima località sciistica alpina. Autore della strage un giovane di 25 anni, mentre le vittime sono la sua ex fidanzata e quattro componenti della sua famiglia (tre uomini e una donna). Il motivo della strage, avvenuta nell’abitazione della ragazza, dovrebbe essere la gelosia. Il 25enne si è costituito alla polizia all’alba ed è stato torchiato dagli agenti in un lungo interrogatorio. Il delitto si è consumato nella notte in una villetta del tranquillo quartiere residenziale di Vordergrub, non distante dal centro della stazione sciistica frequentata dai vip austriaci e stranieri.

Secondo la prima ricostruzione, riportata dai media locali , il giovane si è recato intorno alle 4 di mattina a casa della diciannovenne: ad aprirgli la porta è stato il padre della ragazza, che l’ha immediatamente richiusa; a quel punto il giovane è tornato a casa sua a prendere l’arma del fratello, che era in una cassaforte, e con la pistola è tornato dalla ex fidanzata. Quando intorno alle 5.30 il padre dell’ex fidanzata gli ha aperto di nuovo la porta, il giovane gli ha sparato; poi è andato nella stanza del fratello della ex e ha sparato anche a lui, subito dopo è stata la volta della madre. Infine si è recato nella dependance dove si trovavano la ex e il nuovo fidanzato e, dal momento che la porta era chiusa, si è arrampicato sul balcone e li ha uccisi.

Sconvolto il sindaco del noto centro turistico del Tirolo, Klaus Winkler: “Non abbiamo mai avuto una tragedia così incredibile a Kitzbuehel”.

Articoli Correlati