ARTEԑ MARCHE

“Facè Arts” in mostra nella splendida cornice del Forte Malatesta

ASCOLI PICENO. Al Forte Malatesta, in via delle Terme 6, tutto è pronto. Il vernissage previsto per il 9 febbraio alle 18.30 vedrà l’intervento dell’ideatrice e curatrice della collettiva “Facè Arts” Mary Sperti, le partecipazioni del critico d’arte Vittorio Raschetti, dello scultore Giovanni Carpignano, e del ballerino e direttore della scuola “Asd jeune etoile” di San Benedetto del Tronto Giovanni Andrenacci, che si esibirà in una performance di tango.

Forte Malatesta

Patrocinata dal Comune di Ascoli Piceno, dai Musei civici di Ascoli e dall’Ordine dei Giornalisti delle Marche, la mostra itinerante, che durerà fino al 23 febbraio prossimo, giunta all’undicesima edizione, arriva ad Ascoli con le opere di 37 artisti provenienti da tutta Italia, ma anche da Germania, Austria, Messico e Irlanda.

«È un grande palcoscenico dell’arte. Si tratta di un evento finalizzato alla promozione e valorizzazione dell’arte contemporanea, con l’intento di creare un contenitore mobile, dove si intrecciano pittura, scultura, fotografia e spesso anche danza, letteratura, performance live e installazioni. Proprio per questo, Facè Arts è un avvenimento totale e totalizzante. Ogni anno si tiene in una regione d’Italia, all’interno di location suggestive e di prestigio», afferma Mary Sperti.

Opera “Sopravvivi” di Giovanni Carpignano

La curatrice Sperti sottolinea che tra i lavori in mostra nell’antica opera di difesa urbana, oggi divenuta polo museale, è inserita “Sopravvivi”, una scultura di Giovanni Carpignano, reduce della 54esima biennale di Venezia, e: «Per la prima volta le esposizioni seguono un tema. Titolo della collettiva è infatti #amorenessunlimitefacearts, l’amore nella società, nella sua presenza e nella sua assenza».

Gli orari della mostra sono i seguenti: martedì e giovedì 10-13; mercoledì e venerdì 15-18; sabato e domenica 10-13; 15-18

Loading...

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati