PERSONAGGIԑ PRIMO PIANO

Faletti in tre atti: Vito Catozzo, “Signor tenente”, “Io uccido”

A cinque anni dalla scomparsa avvenuta il 4 luglio 2014, Giorgio Faletti è vivo nei ricordi del pubblico che lo ha seguito come comico, cantautore, e apprezzato come scrittore. “Monferrato on stage”, la rassegna musicale ed enogastronomica piemontese, gli ha dedicato la prima giornata il 30 giugno scorso con “Il giumbotto di Carlino”, spettacolo di parole e musica ideato e condotto dal musicista, giornalista, e autore Ezio Guaitamacchi per ricordare l’artista e amico nato ad Asti nel 1950.

Il personaggio di Vito Catozzo – Giorgio Faletti (Yotube)

Negli Anni Settanta, trasferitosi a Milano, Faletti iniziò col cabaret in un locale dove circolavano Diego Abatantuono, Teo Teocoli, Massimo Boldi, Paolo Rossi, Giorgio Porcaro, Francesco Salvi, ed Enzo Jannacci. Era anche un appassionato di corse automobilistiche, e partecipò come pilota a due rally. Giorgio Faletti lavorò molto in televisione, e uno dei personaggi più famosi fu il poliziotto Vito Catozzo nella celebre trasmissione degli Anni Ottanta “Drive In”.

giorgio faletti
Giorgio Faletti

L’artista spaziò, nel tempo, avvicinandosi anche alla musica, ricordato soprattutto nel 1994 al Festival di Sanremo, dove si classificò al secondo posto, aggiudicandosi il Premio della critica con la canzone “Signor tenente”, ispirata alle stragi di Capaci e di via D’Amelio. Quasi dieci anni più tardi, nel 2002, Faletti pubblicò il suo primo thriller, “Io uccido”, vendendo oltre quattro milioni di copie. Da quel momento il successo letterario continuò con “Niente di vero tranne gli occhi”, tanto che nel 2005 ricevette dal Presidente della Repubblica il Premio De Sica per la Letteratura, e vinse il Premio letterario “La Tore Isola d’Elba”. Continuò l’attività letteraria e la carriera al cinema e in teatro fino alla sua scomparsa.

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati