CRONACHEԑ PRIMO PIANO

Ferragnez, cresce la bufera social intorno al caso dei profili fake

In un post su Instagram sarebbe emerso un documento dal quale si intravedono username e password di alcuni profili Twitter falsi, utilizzati per difendere Fedez dagli attacchi social.

Non poteva che cominciare col botto il 2020 per Chiara Ferragni e Fedez, al secolo i “Ferragnez“. I due sono attualmente in vacanza in Dubai per celebrare al meglio l’inizio di questo nuovo anno, ma il destino ha voluto che in un post pubblicato su Instagram dalla Ferragni emergesse un particolare che ai più non è passato inosservato: nella fotografia in questione, inserita in una delle stories, viene immortalato il piccolo Leone, figlio della coppia, intento a giocare con l’Ipad.

Fino a qui nulla di straordinario, ma gli osservatori più attenti hanno ingrandito l’immagine per vedere cosa fosse raffigurato sullo schermo del tablet in questione e la scoperta ha del sorprendente: erano presenti username e password di alcuni degli account social utilizzati dai genitori di Fedez. Il particolare che ha fatto tanto discutere è che tra gli account ufficiale spicca la presenza di alcuni profili fake, ovvero probabilmente gestiti dalla madre manager del cantante Tatiana. Alcuni utenti hanno rilevato come gli account Twitter 63Camilla e Vittorio Violini spesso difendono Fedez nelle accese discussioni sul social network.

ferragnez
Il post su Instagram di Chiara Ferragni, successivamente cancellato dalle stories (Twitter)

Per cui l’associazione di idee è stata molto chiara (in questo caso il riferimento non è alla Ferragni), in pratica si ipotizza che la mamma di Fedez abbia creato questi account falsi con l’intento di difendere il figlio. Un ipotesi che ha creato un polverone sui social.

Dopo il piccolo incidente “diplomatico”, Chiara Ferragni ha prontamente cancellato il post e dal suo profilo Instagram ha dichiarato: “Ragazzi oggi ho per sbaglio pubblicato Leo che giocava con l’iPad dei nonni e si vedeva una nota con i dati dei loro account facebook, apple, instagram e twitter. Le password sono tutte state cambiate subito ma naturalmente c’è chi pensa che quello di twitter fosse un nostro profilo fake. È della mamma di Fede che, come ogni mamma, difende il proprio figlio. I figli so’ pezzi ‘e core. Se volete seguirli su Instagram sono @tatiana_family_01 e @franco.lucia1960, i nostri influencer preferiti“.

Una giustificazione che a molti internauti non è andata giù, mentre per altri è stato l’ennesimo motivo per fare della sana ironia sull’accaduto. Tra i commenti più originali c’è quello di Steppina che definisce Leone un provetto “haker” nonostante la giovanissima età, molto più dura l’opinione di GattaSulTetto: “Pensavo avessero toccato il fondo con la figura di m…. al Carrefour, invece abbiamo i profili fake per insultare sui social, ma complimenti, che bella famiglia di disagiati.”

Ma c’è anche chi li difende: “Ma poi vi pare che con tutti i soldi che guadagnano, le mille cose che fanno in una giornata, vacanze in montagna e subito dopo a Dubai si mettono a pensare a come rispondere agli insulti che ricevono sui social quotidianamente? “.

Che se ne parli bene o male anche questo 2020 è cominciato all’insegna dei Ferragnez. Viene quasi spontaneo pensare: “E se fosse tutta una manovra calcolata per fare in modo di continuare a far parlare di loro?“. Questa è solo l’ipotesi di un giornalista complottista, ma se fosse la realtà sarebbe una mossa geniale, oserei definirla macchiavellica. Una strategia che sembra prendere spunto dal celeberrimo aforisma di Oscar Wilde “Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli“.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati