ATTUALITA'ԑ PRIMO PIANO

Fiera di Roma: dopo il lockdown ripartono gli eventi

Dopo il periodo di lockdown e l’inevitabile fase di stallo che ha riguardato molteplici settori, è ormai ripartita Fiera di Roma, location simbolo del settore fieristico in Italia.

Come si può ben immaginare, il mondo degli eventi è tra quelli che più hanno risentito della pandemia, e ora che il peggio è passato vi sono dei chiari segnali di ripartenza, fermo restando ovviamente il fatto che il virus non è scomparso ed è necessario che tutti i cittadini rispettino rigorosamente le disposizioni anti-Covid.

Il fatto che Fiera di Roma, un luogo quanto mai iconico per quel che riguarda gli appuntamenti che richiamano migliaia di persone, abbia ripreso ad essere in attività è senz’altro un segnale positivo.

Iconico quartiere fieristico di Roma

Per chi non lo conoscesse, Fiera di Roma è un grande polo fieristico situato nella Capitale in Via Portuense, a breve distanza dall’Aeroporto di Fiumicino.

Il quartiere fieristico si articola su più padiglioni in grado di ospitare contemporaneamente migliaia e migliaia di persone, di conseguenza è un punto di riferimento per tutti gli eventi “di massa”.

A Fiera di Roma si tengono abitualmente fiere, congressi, concerti, meeting, senza trascurare i più importanti concorsi, di cui si possono trovare numerosi esempi in portali autorevoli quali Concorsi Pubblici: si spazia da quelli di tipo militare, come possono essere i concorsi Marina Militare, fino a quelli riguardanti Inps o altri enti della Pubblica Amministrazione.

  • fiera di Roma
  • fiera di Roma

Società in ripresa, previsioni positive per il 2021

Fiera di Roma, la quale è andata a sostituirsi ad un’altra struttura capitolina che aveva il medesimo nome, ma che era decisamente meno grande, stava vivendo una fase di ripresa dopo un periodo di crisi; scongiurato il rischio di fallimento, la società che gestisce questa grande struttura aveva come obiettivo quello di raggiungere un utile di esercizio nel 2020, un “goal” che ovviamente si è dovuto rinviare per via della situazione sanitaria che ha investito il paese ma che è soltanto rinviato.

Pietro Piccinetti, amministratore unico e direttore generale di Fiera di Roma, in un’intervista rilasciata ad una nota testata giornalistica ha dichiarato che il 2020 sarà giocoforza un “annus horribilis”, ma che c’è grande positività per il 2021.

Piccinnetti ha anche dichiarato che il Governo deve sostenere adeguatamente le realtà del settore dopo il blocco delle attività causato dal lockdown, dichiarando che la società da lui gestita ha fatto richiesta per l’ottenimento di un fondo da 600 milioni che possa quantomeno attutire le grandi perdite subite.

fiera di Roma
Fire Roma, padiglione interno (Facebook)

Gli eventi che rilanciano Fiera di Roma

Si diceva dunque che Fiera di Roma ha riaperto i battenti: nei mesi di luglio ed agosto i suoi grandi padiglioni hanno ospitato i test di ingresso di diverse facoltà di importanti atenei italiani, ora invece si attendono degli eventi in senso stretto.

A settembre si terranno Comunikart Roma 2020, expo B2B della comunicazione, Abilmente Roma 2020, salone delle idee creative, Evoo Trends 2020, importante evento dedicati agli attori dell’intera filiera olivicolo-olearia, Welfair 2020, evento dedicato alla salute e alla nutrizione, e via discorrendo.

La programmazione sarà ricca anche per quel che riguarda il trimestre che andrà a chiudere l’anno, con appuntamenti quali Quattrozampe in Fiera, Ro.Me. Museum Exibition, CODEWAY, Cooperation Development Expo e Maker Fire.

Tags

Articoli Correlati