FINANZA

Frenata e segno meno per la Borsa di Tokyo attenta alla strategia del FMI

La Borsa di Tokyo inizia la seduta col segno meno dopo la drastica revisione al ribasso della crescita nella regione Asia-Pacifico da parte del Fondo monetario internazionale (Fmi), pari a un calo del 2,2% nel 2020, e il conseguente appezzamento dello yen.

L’indice di riferimento Nikkei cede lo 0,48% a quota 23.526,95, e una perdita di 112 punti. Sul mercato valutario la divisa nipponica si rafforza sul dollaro a 104,60, e poco sopra a 124 sull’euro.

Articoli Correlati