CRONACHEԑ PRIMO PIANOԑ SICILIA

Furto di idrocarburi e ricettazione, associazione a delinquere per 8

PALERMO. Dall’alba, nelle province di Siracusa e Catania, circa 50 carabinieri del comando provinciale di Siracusa e della compagnia aeronautica militare di Sigonella, coadiuvati dal comando provinciale di Catania, stanno eseguendo misure cautelari nei confronti di otto persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata ai reati di furto di idrocarburi e ricettazione. I furti avvenivano negli oleodotti di collegamento tra la stazione di spinta “Nato”, situata ad Augusta in contrada San Cusumano, e quella della base di Sigonella, nonché delle Raffinerie “Sasol Italy” di Augusta (SR) e “Isab” di Priolo Gargallo (SR). 

Le indagini sono coordinate dalla procura di Siracusa.  L’operazione è stata denominata “Black gold”. I militari hanno fatto luce su vari episodi, tutti accomunati dallo stesso modus operandi: i componenti dell’associazione, tecnici, idraulici e autotrasportatori, dopo aver noleggiato auto e utilizzando telefoni cellulari a basso costo con schede telefoniche intestate a ignari extracomunitari, individuato il punto più idoneo dove effettuare l’estrazione, praticavano delle buche nel terreno, perforando gli oleodotti per sottrarre gli idrocarburi.

Loading...

Articoli Correlati