PIANETA ANIMALIԑ PRIMO PIANO

Gatti al guinzaglio? L’Ue dice categoricamente no

Costringere i gatti al guinzaglio per proteggere meglio i volatili e altre potenziali vittime dei felini? Il Parlamento europeo risponde picche, e lo fa in modo netto e categorico: giovedì 28 novembre l’esecutivo dell’UE ha respinto l’idea di costringere i gatti a rimanere al chiuso o al guinzaglio, come suggerisce uno studio scientifico.

Gli scienziati della Tilburg University avevano argomentato in un articolo pubblicato sul Journal of Environmental Law di Oxford che i gatti domestici “incidono sulla biodiversità attraverso la predazione, il disturbo che creano nell’ambiente, la competizione, le malattie e l’ibridazione“, inoltre hanno aggiunto che l’impatto della predazione felina è molto spesso peggiore di quanto si pensi.

L’intento dell’esecutivo è quello di fare in modo che non vengano approvate le leggi e direttive dell’UE potrebbero effettivamente costringere i proprietari a tenerli al chiuso o al guinzaglio all’aperto.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati