DAL MONDO

Già entrate in vigore le nuove tariffe per i dazi Usa-Cina

WASHINGTON. E’ entrata in vigore alla mezzanotte orario di Washington (le 6 in Italia) l’ultima serie di tariffe imposte dall’amministrazione Trump sulle importazioni cinesi.  Le nuove tasse del 15% si applicano a circa 112 miliardi di dollari di importazioni. Tuttavia, oltre i due terzi dei beni di consumo importati negli Stati Uniti dalla Cina sono già soggetti a imposte più elevate.

Nelle prime fasi della ‘guerra commerciale’ in atto con Pechino, l’amministrazione Usa aveva ampiamente evitato di colpire gli articoli di consumo. Ma ora con il probabile aumento dei prezzi di questi beni, la mossa di Washington minaccia proprio il principale motore dell’economia statunitense: la spesa per consumi. “Molte aziende hanno lasciato la Cina e molte altre se ne stanno andando”, ha detto Trump. Gli Stati Uniti stanno programmando di imporre nuovi dazi del 15% su prodotti cinesi per un valore di 300 miliardi di dollari. Il primo round parte a settembre, il prossimo a dicembre, ha precisato. La Cina, dal canto suo, nei giorni scorsi aveva annunciato l’intenzione di imporre dazi doganali per un valore aggiuntivo di 75 miliardi di dollari su merci statunitensi importate nel Paese.  

Articoli Correlati