CRONACHEԑ PRIMO PIANOԑ SICILIA

Giovane disabile segregato e maltrattato da coppia di tutori

AGRIGENTO. Sono stati scovati grazie a pedinamenti e intercettazioni i coniugi arrestati a Naro, in provincia di Agrigento, per segregazione e maltrattamenti nei confronti di un giovane disabile con problemi psichici. Accusata anche di sequestro di persona, la coppia di tutori, Angelo e Andreina Vinci, residente vicino al Duomo della città, è stata scoperta dalle indagini dei carabinieri coordinate dal procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio e dalla sostituta Gloria Andreoli. Attraverso l’installazione di telecamereè venuta alla luce l’agghiacciante verità sulla vita del giovane, incatenato a un piede, e che ha colpito, tra gli altri, il primo cittadino di Naro: «Ho appena appreso la notizia dell’arresto di due coniugi accusati di avere tenuto incatenato un giovane disabile – è stato il commento del sindaco Maria Grazia Brandara -. Una vergogna che ferisce la nostra comunità, e sono certa di parlare a nome di tutti i miei concittadini. Sono comportamenti inqualificabili, esecrabili, e meschini». 

Articoli Correlati