DAL MONDO

Hong Kong: la protesta è adesso contro i mercanti transfrontalieri

HONG KONG. Migliaia di persone hanno manifestato anche oggi ad Hong Kong, questa volta prendendo di mira i commercianti cinesi transfrontalieri, accusati di danneggiare gli abitanti del territorio semi-autonomo. Il corteo si è svolto a Sheung Shui, al confine con la Cina.
    Ed è stato per lo più pacifico, anche se la polizia ha utilizzato spray al peperoncino e manganelli per disperdere alcuni manifestanti, accusati di aver iniziato a litigare con i residenti.

Cariche senza preavviso e senza motivo, è stata la replica. Sheung Shui vanta decine di farmacie e negozi di cosmetici molto popolari tra i commerciati cinesi, che attraversano il confine per fare incetta di prodotti, esentasse, e poi rivenderli sulla terraferma. E questo commercio parallelo porta tensione a Hong Kong. A questo si aggiunge il fatto che dal ’97, anno del passaggio da Londra a Pechino, circa un milione di cinesi si è trasferito oltre confine, creando un problema di sovraffollamento.

Loading...

Articoli Correlati