MOTORIԑ PRIMO PIANO

Hyundai Tucson, il suv per eccellenza alla sfida ibrida

In tempi di sostenibilità tutte le case automobilistiche più importanti stanno mettendo sul mercato dei modelli elettrificati o, quanto meno, ibridi. Anche la Hyundai ha raccolto la sfida con la promessa di mettere in vendita 44 modelli elettrificati entro il 2025, e l’obiettivo è quello di arrivare a venderne 1,67 milioni.

Una strategia che tende a sviluppare una gamma ben distribuita tra i vari settori auto, sulle quali saranno montate dei motori di tipo ibrido, elettrico e a idrogeno. Per arrivare a questo obiettivo la Hyundai ha previsto investimenti nell’ordine dei sei miliardi di euro entro il 2030.

Hyundai Tucson
Hyundai Tucson N Line (Hyundai)

Caratteristiche della Tucson

Uno dei modelli di punta del 2020 sarà la Tucson. Un Suv compatto, che appartiene ad una delle categorie che già da un po’ vanno per la maggiore. Infatti nonostante la sua lunghezza sia sotto i 5 metri, 4,480 per l’esattezza, e sia larga 1,850 metri, i suoi interni sono molto spaziosi, l’abitabilità del sedile posteriore è ottima, ed ha un bagagliaio di 513 litri.

Sul web, ad esempio sul sito internet di Quattroruote, la Hyundai Tucson viene descritta come spaziosa e comoda. Difatti, con i sedili reclinati lo spazio disponibile arriva a 1500 litri, offrendo un piano di carico davvero notevole. I sedili possono essere regolati in 8 posizioni diverse con un meccanismo elettrico, e sono riscaldati, ventilati e ergonomici.

Hyundai Tucson

Hyundai di fronte alla sfida ibrida

E l’ibrido fa della performance uno dei suoi cavalli di battaglia. Non solo spaziosa: le prove su strada della Tucson Hybrid N-Line hanno evidenziato, tra i punti di forza, proprio i consumi estremamente ridotti. Ed è possibile verificare direttamente, sul cluster LCD del pannello strumenti, la capacità della batteria e del motore di collaborare per ottimizzare i consumi. Un’attività che si percepisce sia in rilascio che in frenata, durante le quali sarà il rallentamento dell’auto a caricare le batterie.

La Tucson Hybrid N-Line infatti offre una omologazione ibrida e i vantaggi del suo sistema si avvertono soprattutto in città dove frenate e ripartenze sono molto frequenti. Ma la Tucson non sfigura neanche su strade sterrate, dove si rivela agevole, dai consumi ridotti e molto comoda, grazie anche ai suoi sedili ergonomici, che ospitano agevolmente 5 passeggeri.

Il nuovo modello svelato

La Hyundai, nel frattempo, continua a studiare un nuovo modello. Il tentativo di scoprire dettagli della nuova Hyundai Tucson è andato parzialmente a vuoto. Ciò a causa del gran numero di mimetizzazioni che sono state apposte sulla carrozzeria quando è stata messa alla prova sui fondi ghiacciati e sulla neve.

Dalle indiscrezioni comunque, e da quello che si è riuscito a vedere dalle foto spia, anche della precedente prova su strada, effettuata sul Circuito del Nurburgring, le novità dovrebbero riguardare design e infotainment, oltre che le modifiche ai propulsori. Per quello che riguarda la motorizzazione invece la Hyundai Tucson monterà un motore di nuova generazione, il Theta3 da 2,5 litri con cambio automatico a 8 rapporti.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati