MOTORIԑ PRIMO PIANO

I soldi incassati con i bolli delle auto resteranno alle Regioni

ROMA. Un po di ossigeno alle casse regionali. Le somme del bollo auto riscosse dalle Regioni rimarranno tutte a queste “al fine di incentivare gli investimenti delle Regioni sui propri territori”. E’ quanto prevede un emendamento bipartisan al dl Milleproroghe approvato dalle Commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera.  L’emendamento fa proprio un accordo già sottoscritto in sede di Conferenza Stato-Regioni e modifica l’attuale normativa che risale alla finanziaria del 2007, in base alla quale parte del gettito finiva nelle casse dello Stato. 

Il decreto Milleproroghe, trasformato alla Camera in una legge di Bilancio bis, è stato approvato dalle Commissioni Bilancio e Affari costituzionali, che hanno inserito nel testo una girandola di emendamenti, per la maggior parte micro-settoriale, ma con alcune importanti novità, tra cui l’anticipo della fine del mercato tutelato dell’energia per le imprese a fine 2020. Confermata invece la norma che pone le premesse alla revoca della concessione ad Aspi, ultimo nodo di scontro tra Iv e il resto della maggioranza. Nella confusione delle votazioni M5s ha dato il via libera a un emendamento sulle agenzie di stampa, salvo protestare dopo l’approvazione. Il decreto andrà in Aula a partire da lunedì.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati