A TAVOLAԑ PRIMO PIANO

Il Barilla Pasta World Championship si disputerà a Parigi

Per la prima volta nella sua storia sarà disputata all’estero il Barilla “Pasta World Championship“. È stata scelta Parigi quale città ideale per ospitare la gara culinaria tra 14 giovani chef provenienti da tutto il mondo che si svolgerà il 10 e 11 ottobre 2019. Tema portante dell’ottava edizione sarà “The Art of Pasta” dove, accanto ai talenti della gastronomia, artisti di fama internazionale mostreranno come anche qualcosa di semplice, come un piatto di pasta, può essere reinterpretato e trasformato per diventare un vero e proprio capolavoro, un’opera d’arte.

Il manifesto dell’evento evidenzia come “ogni formato di pasta rappresenti un piccolo pezzo di design, capace di combinare gusto e bellezza. Preparare un piatto di pasta significa giocare con i colori di un quadro, l’armonia di un balletto, il ritmo di una sinfonia. La pasta è forma e movimento insieme, qualcosa in grado di creare veri capolavori. È un’arte, o meglio, la somma di tante arti. Un ingrediente semplice, ma essenziale, che viene interpretato, trasformato e continuamente rivoluzionato dai più grandi Master del mondo. È l’arte che esplode ovunque nel mondo. È l’Arte della Pasta.

Una confezione di pasta Barilla in una foto d’archivio.

Il fatto di scegliere la capitale francese, inoltre, è dovuto anche al fatto che quest’anno ricorre il 50° anniversario di Barilla in Francia, dove, negli ultimi 6 anni, il Gruppo ha investito oltre 150 milioni di euro. Terzo mercato per volumi della pasta italiana, in Francia il consumo di spaghetti è raddoppiato rispetto a 25 anni fa fino a toccare gli 8 kg procapite; e se 9 su 10 mangiano pasta italiana, i Millennials la sanno cucinare al dente, cimentandosi in ricette più elaborate e innovative. 

Gli chef si confronteranno in tre sfide, Il Capolavoro, La Tela Bianca e Il Gran Finale per ottenere il titolo di “Master of Pasta“, vinto lo scorso anno dall’americana Carolina Diaz grazie ad una impeccabile rivisitazione di un grande classico come gli spaghetti al pomodoro. L’evento parigino al Pavillon Cambon, sarà un punto di incontro per foodies e appassionati di arte, che potranno ammirare la bellezza nei piatti e nel processo creativo delle ricette, tra cooking show, conferenze e spettacoli sull’Arte della pasta.

Davide Oldani (Twitter @scattidigusto)

Tra i 14 partecipanti di quest’anno, provenienti da tutto il mondo, sarà presente anche un’italiano: Matteo Carnaghi, sous-chef presso il ristorante Alice di Viviana Varese, unico ristorante milanese gestito da uno chef donna. Matteo ha forgiato il proprio talento nei ristoranti Michelin di Italia e Olanda, dove ha lavorato anche per il famoso chef Sergio Herman.

Mentre il parterre di giudici che saranno chiamati a giudicare i partecipanti alla competizione culinaria saranno gli chef Davide Oldani, Simone Zanoni e Amandine Chaignot, oltre l’architetto Paola Navone e la stilista e creatrice di ricette Ashley Alexander. Mentre i presentatori dell’evento saranno lo chef vicentino Lorenzo Cogo e il giornalista e presentatore francese Stéphane Rotenberg.

Carlo Saccomando

Loading...

Articoli Correlati