CRONACHEԑ LIGURIAԑ PRIMO PIANO

Il bilancio del 59° Salone Nautico: 188.404 visitatori, +8% rispetto al 2018

Si è chiuso con ottimi risultati di pubblico la 59° edizione del Salone Nautico di Genova, manifestazione organizzata da UCINA Confindustria Nautica che dal 19 al 24 settembre ha celebrato la Città della Nautica con appuntamenti speciali, mostre, eventi sportivi, convegni, seminari tecnici e tutte le novità della nautica internazionale.

Gli attesi dati definitivi di chiusura hanno attestato la presenza di 188.404 visitatori, un numero significativo che fa segnare un +8% rispetto alla scorsa edizione del 2018. Il picco di visitatori si è registrato sabato 21 settembre con il dato straordinario di 43.000 visitatori nell’arco della giornata. Gli organizzatori dell’evento hanno dato appuntamento per l’anno prossimo a tutti agli operatori del settore ed agli appassionati della nautica e del mare, occasione nella quale ci sarà modo di festeggiare la 60esima edizione della manifestazione, che si svolgerà dal 17 al 22 settembre 2020.

È stato un Salone Nautico da “tutto esaurito”, con un totale di 986 espositori e molte ulteriori richieste di maggiori spazi espositivi, sia a terra sia in acqua, in ogni settore merceologico.

salone nautico

Massimo Perotti, Ceo e chairmain dell’azienda San Lorenzo, in merito a questa edizione ha dichiarato: “Siamo soddisfatti, il Salone Nautico a Genova ha registrato una presenza di pubblico significativa. La nautica a livello internazionale parla italiano e l’aumento dei clienti esteri lo testimonia. La nautica è made in Italy, il nostro Paese è a tutti gli effetti leader mondiale del settore, nello stesso modo in cui, facendo un parallelismo, la Germania lo è del settore dell’automobile“.

Anche Marco Valle, amministratore delegato di Azimut ha espresso grande soddisfazione sull’evento: “Questo Salone Nautico ci lascia una sensazione positiva; il feeling dei concessionari presenti è stato migliore delle già ottime aspettative iniziali. I visitatori sono stati soprattutto italiani ma abbiamo avuto numerosi incontri, su appuntamento, con belgi, russi, francesi e spagnoli“.

Siamo molto felici di questo 59° Salone Nautico, c’è stata una grossa affluenza di pubblico – ha dichiarato Luca Cornali di Garmin Italia, che poi ha aggiunto – Grandi presenze e grande interesse, devo dire che siamo contenti. A livello di Salone siamo soddisfatti anche per quanto riguarda l’organizzazione della logistica, dello stand e dell’accoglienza. L’organizzazione della manifestazione ci è piaciuta e ha rispettato quelle che erano le premesse e le aspettative.”

Infine ha espresso la propria opinione Alessandro Gianneschi di Gianneschi Pumps&Blowers, molto soddisfatto per lo svolgimento dell’evento, ma che intravede la possibilità di un ulteriore miglioramento: “Il Salone è andato molto bene quest’anno. Sono stati molto interessanti anche gli incontri B2B con gli operatori esteri. Questo è sicuramente l’aspetto da sottolineare e riprendere per noi accessoristi, abbiamo necessità di stimolare un’attenzione maggiore non solo da parte degli operatori italiani ma anche un ritorno degli operatori stranieri interessati anche al prodotto degli accessori. A livello organizzativo il Salone Nautico è stato molto bene organizzato, ma possiamo fare un ulteriore salto in avanti e in alto per cercare di migliorare ancora.

Carlo Saccomando

Articoli Correlati