TECHԑ PRIMO PIANO

Il carburante green made in Svizzera, fatto di luce solare e acqua

Il carburante green potrebbe arrivare presto, grazie ai ricercatori del Politecnico federale di Zurigo. Fatta di luce solare e acqua, questa nuova tecnologia europea sarebbe in grado di produrre combustibile liquido esclusivamente da questi due elementi naturali. Un combustibile a emissioni zero, dunque, che servirebbe ad alimentare navi e aerei. I combustibili “carbon-neutral” non hanno emissioni nette di gas serra, o di anidride carbonica, e la sperimentazione svizzera potrebbe rendere a impatto zero il trasporto aereo e marittimo, per cui attualmente serve molto carburante. Un aereo di linea consuma più di 2mila 500 litri di carburante da Milano a Roma, e le navi cargo producono un inquinamento pari a milioni di auto.

L’impianto sul tetto dell’ateneo svizzero – Youtube

Lo studio dei ricercatori, coordinati da Aldo Steinfeld, si basa sull’estrarre anidride carbonica e acqua dall’aria, suddividendola grazie all’energia solare. In questo modo si creerebbe syngas, una miscela di idrogeno e monossido di carbonio, successivamente trasformata in cherosene, metanolo, o altri idrocarburi, senza emissioni nocive nell’atmosfera. La piccola raffineria solare sul tetto del laboratorio d’ingegneria meccanica del Politecnico di Zurigo dimostra che la tecnologia è fattibile, producendo circa un decilitro di carburante al giorno. Il team è a lavoro su una prova su larga scala del loro reattore in una torre solare nei pressi di Madrid, dove è possibile concentrare la luce del sole con una potenza maggiore rispetto a quella degli attuali impianti solari termodinamici per produrre energia elettrica.

Loading...

Articoli Correlati