TURISMOԑ PIEMONTE

Il Parco della Mandria visitabile di notte a bordo di un trenino

VENARIA REALE. Passeggiare all’interno di un parco, come quello della Mandria, vicino a Torino, rientra tra quelle azioni che aiutano corpo e mente a rilassarsi, godendo della meraviglia del paesaggio che si osserva. Farlo a bordo di un piccolo treno durante la notte, diventa emozionante. Venerdì 5 aprile prossimo è prevista la partenza a bordo del trenino intorno alle ore 21 da viale Medici del Vascello (To), con ingresso al parco presso il cancello di Druento, al costo di 11 euro, con sconto per possessori di carte Musei e Tessera Coop, e gratuito per i bambini sotto i tre anni.

Parco della Mandria, volpe e trenino

L’escursione notturna, che dura circa un paio di ore, è una delle diverse e interessanti iniziative della Mandria, importante realtà di tutela ambientale, in cui vivono liberamente alcune specie animali, tra cui cinghiali, cervi e daini, nutrie, rettili, e molte altre. In quest’area protetta del Piemonte, dove si trova anche un considerevole patrimonio storico-architettonico con più di 20 edifici tutelati quali il complesso del Borgo Castello, le cascine, i resti di un ricetto medievale, e due reposoir di caccia, a cavallo e in carrozza, camminando all’alba o facendo trekking notturno, ascoltando la musica delle piante, ammirando la notte sotto le stelle, si possono incontrare anche aquile reali, cicogne nere, gru, aironi bianchi maggiori, tartarughe, morette, falchi pescatori.

Parco della Mandria

Sito dichiarato “Patrimonio dell’Umanità” dall’Unesco, costituito da oltre 6mila ettari di area tutelata in cui sono presenti ambienti acquatici, boschi, e alberi monumentali, il parco è stato istituito nel 1978 dalla Regione Piemonte, primo in Italia. Nel 1713 fu creato un allevamento di cavalli per l’Esercito Sardo, poi venne edificato il Castello, realizzate le altre infrastrutture, mentre nella seconda metà dell’Ottocento la Mandria divenne una grande riserva di caccia, e, in seguito, fu costruita la residenza dei Savoia.

Prenotazione obbligatoria per il trenino notturno telefonando al 351.5857222

Loading...
Tags

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati