DAL MONDO

Il pesante tributo in vite umane dell’America Latina a virus

BUENOS AIRES. E’ il Sud America ora a pagare un alto prezzo in contagi, morti e ricoveri. Un nuovo forte balzo in avanti delle conseguenze del coronavirus in Brasile, ha caratterizzato nelle ultime 24 ore l’America latina, diventata ufficialmente per l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) “nuovo focolaio della pandemia”.

Nella regione i contagiati sono oggi 672.770, di cui 37.021 morti. E’ quanto emerge da una statistica elaborata dall’ANSA sulla base dei dati conosciuti di 34 fra nazioni e territori latinoamericani.
    Il Brasile, che è balzato al secondo posto della classifica mondiale dietro gli Stati Uniti, ha raggiunto quota 330.890 contagiati e 21.048 morti. A distanza lo segue il Perù (111.698 e 3.244), mentre al terzo posto è salito il Cile (61.857 e 630) che ha scavalcato il Messico (59.567 e 6.510).
    Seguono poi Ecuador (35.828 e 3.056), Colombia (18.330 e 652), Rep. Dominicana (13.989 e 456), Panama (10.116 e 291), Argentina (10.649 e 433) e Bolivia (5.187 e 215).

Articoli Correlati