CRONACHEԑ PRIMO PIANO

In Lombadia e Toscana “Mascherine obbligatorie” ma il pd si divide anche su questa disposizione

MILANO. Il pd riesce a dividersi e polemizzare anche sull’uso obbligatorio delle mascherine. Il sindaco di Milano Sala infatti è in totale e polemica contro tendenza rispetto al suo compagno di partito Rossi, presidente della Regione Toscana. Infatti, pur di schierarsi contro il presidente della Regione Lombardia Fontana il sindaco non esita a polemizzare sull’obbligatorietà di uscire con una protezione, mascherine, sciarpa o comunque un “filtro” davanti e naso e bocca. Neppure in tempo di emergenza certi personaggi non rinunciano a sterili polemiche fine a se stesse visto che sulla strada della cooperazione per il bene comune le decisioni e i provvedimenti sono, e dovrebbero essere trasversali. Fa discutere l’ordinanza del governatore della Lombardia, Attilio Fontana, sull’obbligo delle mascherine per chi va in giro da oggi. Ma a seguire la stessa strada è la il presidente della regione Toscana che annuncia una ordinanza in questo senso per oggi stesso, che sarà operativa non appena i dispositivi saranno disponibili. 

“Leggo sui giornali che sono ripresi troppi comportamenti sbagliati da parte dei cittadini e che ci sono troppi assembramenti. Per questo oggi stesso voglio fare un’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina all’esterno delle abitazioni”. Così su Fb il governatore toscano Enrico Rossi. “La mia intenzione – spiega – è che l’ordinanza diventi esecutiva comune per comune a partire dalla data nella quale il Comune stesso ci comunicherà di avere effettuato la consegna a domicilio” della mascherine che la stessa Regione distribuirà alle amministrazioni comunali gratuitamente: come ricordato nello stesso post da Rossi sono 10 milioni di dispositivi, “quasi tre mascherine a testa” per ciascun toscano e ne sono state ordinate “altre dieci milioni di mascherine. Vogliamo dare continuità a questa iniziativa di prevenzione primaria, in linea con le indicazioni” Oms. “Questa iniziativa vuole anche colpire l’odiosa speculazione che in certi casi sulle mascherine si è registrata anche in Toscana.  “Da oggi per uscire in strada dobbiamo indossare una mascherina o, al limite, un foulard o una sciarpa. Lasciatemi dire che è un po’ disorientante ricevere questa disposizione dalla Regione Lombardia e sentire Borrelli, il capo della Protezione Civile persona che stimo, dire ‘io non la metterò e terrò le distanze'”. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha commentato l’ordinanza della Regione che istituisce per i cittadini l’obbligo di usare mascherine, o comunque di coprire bocca e naso, quando si esce di casa. “Però io voglio rimanere fedele a ciò che ho detto dall’inizio e cioè le ordinanze, le direttive vanno applicate e non discusse perciò non posso che dirvi applichiamo questa ordinanza della Regione Lombardia”, ha concluso nel video quotidiano sui social. 

Articoli Correlati