ARTEԑ PIEMONTEԑ PRIMO PIANO

In mostra a Torino gli scatti di Larry Fink e Jacopo Benassi

TORINO. Visitabili da oggi, giovedì 18 luglio, fino al prossimo 29 settembre, le due mostre “Larry Fink. Unbridled Curiosity” e “Jacopo Benassi. Crack”, che inaugurano il nuovo format estivo “Doppia Camera” di Camera, il Centro italiano per la fotografia. In contemporanea saranno esposti 90 scatti di un celebrato fotografo americano, nato a Brooklyn nel 1941 e per oltre 50 anni titolare di cattedra alla Yale University, e 60 foto di un italiano di 30 anni più giovane, autodidatta negli ambienti underground. Entrambi usano il bianco e nero, e sviluppano la propria arte focalizzandosi sull’uomo come soggetto. La differenza tra i due fotografi si rivela negli scatti intimi di Fink, rubati ai party patinati di Hollywood, o comunque in situazioni pubbliche, e in quelli di Benassi sul corpo umano ferito, messo in relazione con parti rotte di statue antiche. In questo modo si spazia dall’attrice Meryl Streep, che sussurra qualcosa all’orecchio della collega Natalie Portman alla festa per gli Oscar del 2009, agli arti umani bendati, in relazione con pezzi di statue classiche legate e imbragate per il restauro.

Foto di Jacopo Benassi - Camera Torino
Foto di Jacopo Benassi – Camera Torino

«Crack – spiega Walter Guadagnini, curatore della mostra – è un atlante del corpo, elaborato tra gli estremi della plastica antica e della flagranza fisica contemporanea. Il risultato è la sottolineatura non solo della decadenza in agguato tanto per il corpo umano quanto per il corpo scolpito, ma anche, e forse più, della possibilità di ricomposizione delle fratture, delle rotture e del fascino che anche questi elementi assumono nella nostra lettura del corpo e della forma. A tale visione concorrono anche l’incorniciatura delle singole opere e l’intero, sorprendente allestimento della mostra, che sono parte integrante del progetto espositivo e caricano le immagini di un’ulteriore, vitale tensione». La mostra è prodotta da “Fotografia Europea” di Reggio Emilia. Jacopo Benassi (La Spezia, 1970) si forma da autodidatta negli ambienti dell’underground e della sperimentazione artistico culturale degli Anni Novanta. Nel tempo partecipa ad Artissima Torino, a una mostra a cura di Vittorio Sgarbi ed Eugenio Viola, a “FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma”, arrivando poi nel 2011 a presentare una personale alla Zelle Gallery di Palermo. Continuando a esporre, alla fine del 2016 pubblica anche il libro “Gli aspetti irrilevanti” (Mondadori) insieme con Paolo Sorrentino: il regista premio Oscar crea 23 racconti a partire da 23 ritratti di Jacopo Benassi, il quale collabora con altri registi e scrittori, tra cui Daniele Ciprì, Asia Argento, e Maurizio Maggiani.

Simona Cocola

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati