DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Iniziato il processo a carico di Omar el Bashir ex dittatore del Sudan

KHARTOUM. Contestualmente alla firma della Costituzione e dell’accordo per un governo composto da civili e militari è iniziato il processo all’ex dittatore del Sudan, Omar el Bashir al potere per 30 anni prima di essere deposto lo scorso aprile a seguito delle proteste popolari. L’uomo e’ arrivato nel tribunale di Khartoum si svolgeranno le varie sessioni del processo a suo carico per corruzione. Quindi l’accusa non è né genocidio, né crimini contro l’umanità commessi in Darfur, questioni di cui, forse, un giorno si occuperà la Corte Penale Internazionale dell’Aia.  No. L’accusa, almeno per ora, per l’ex presidente del Sudan è corruzzione. 

In particolare, Al-Bashir è accusato di possesso illecito di valuta estera e di accettazione di doni in modo non ufficiale, per una cifra stimata di 90 milioni di dollariarrivati, brevi manu, dai reali sauditi. In particolare quasi sette milioni di euro sono stati trovati nella residenza di al-Bashir, così come importi minori in dollari USA e sterline sudanesi. Secondo quanto ricostruito, la somma sarebbe stata parte di una “elargizione” ben più alta inviata dal principe saudita Mohammed bin Salman per essere utilizzata al di fuori del bilancio statale. Lo riferisce il quotidiano arabo Al Wasat con sede al Cairo. Bashir, 75 anni, e’ giunto davanti al tribunale scortato da un lungo convoglio militare.

Loading...

Articoli Correlati