DAL MONDO

Israele ha risposto ai razzi sparati da Gaza con una incursione aerea

TEL AVIV. La risposta di Israele dopo i lanci dei giorni scorsi partiti da Gaza verso i territori della Stella di Davide, come prevedibile, non si è fatta aspettare. Jet israeliani sono tornati a colpire questa sera obiettivi di Hamas nella Striscia di Gaza, dopo che miliziani hanno usato un drone per sganciare una bomba in territorio israeliano nelle vicinanze del confine. Lo ha reso noto l’esercito israeliano.

Non vi sono notizie di morti o feriti tra i palestinesi. Anche la notte scorsa l’esercito israeliano aveva colpito diverse postazioni di Hamas nella Striscia dopo il lancio di cinque razzi da Gaza verso il territorio dello Stato ebraico. L’esercito israeliano ha dichiarato che gli obiettivi colpiti sono equipaggiamento militare offensivo e siti militari dell’unità aerea di Hamas, accusata di essere responsabile dell’attacco con il drone, apparentemente il primo di questo genere proveniente da Gaza. Secondo le stesse fonti militari, il velivolo senza pilota ha sganciato «quello che sembra essere un ordigno esplosivo», che ha leggermente danneggiato un veicolo dell’esercito vicino alla barriera di confine.

Articoli Correlati