DAL MONDO

Israele torna al voto il 2 marzo, stallo nel testa a testa fra Likud e Blu e Bianco

TEL AVIV. Approvata la legge che ha sciolto la Knesset, Israele tornerà al voto il 2 marzo per la terza volta in meno di un anno, dopo le elezioni rivelatasi inutili del 9 aprile e del 17 settembre.

Al termine di una vera e propria corsa contro il tempo, i deputati hanno approvato in quarta lettura la legge alcune ore dopo la deadline di mezzanotte, termine ultimo per formare un governo. Finora non è stato possibile trovare un accordo fra i due principali partiti, il Likud del premier Benyamin Netanyahu e Blu e Bianco di Benny Gantz.

Articoli Correlati