LAVOROԑ PRIMO PIANO

Istat, a luglio cresce la disoccupazione che sale al 9,9%

ROMA. Secondo le rivelazioni dell’Istat, l’Istituto Superiore di Statistica, a luglio il tasso di disoccupazione in Italia è salito al 9,9%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a giugno. Le persone in cerca di lavoro aumentano di 28 mila unità su base mensile (+1,1%). I disoccupati in Italia si attestano così a 2 milioni e 566 mila. Tuttavia nel confronto con luglio 2018 continua a registrarsi una diminuzione (- 121mila disoccupati). E, di fatto, il tasso si mantiene sotto la soglia del 10% per il terzo mese di seguito.

Per quanto riguarda la disoccupazione giovanile (15-24 anni) a luglio torna ad aumentare, con il tasso che si porta al 28,9% (+ 0,8 punti su giugno). Su base annua invece il valore continua a scendere (- 2,7 punti). Diminuiscono, dopo quattro mesi, i lavoratori dipendenti, soprattutto i “permanenti” (- 4 4 mila). Segno meno anche per gli occupati a termine (- 2 mila), mentre aumentano gli indipendenti (+ 29 mila). Dopo cinque mesi di crescita a luglio l’occupazione è in “lieve calo” rispetto al mese precedente. In particolare il numero delle persone al lavoro scende di 18 mila unità rispetto a giugno. Diminuiscono, dopo quattro mesi, i lavoratori dipendenti, soprattutto i “permanenti” (- 44 mila). Segno meno anche per gli occupati a termine (- 2 mila), mentre aumentano gli indipendenti (+29 mila).

Articoli Correlati