CRONACHEԑ LAZIOԑ PRIMO PIANO

Italia-Ue: ci sono segnali di distensione e di dialogo

ROMA. Sono tornati i sorrisi e le teorie possibiliste dopo i muro contro muro dei giorni scorsi. Segnali di distensione da Bruxelles sul fronte dei conti pubblici italiani. Sulla procedura per il debito all’Italia “possono essere trovate delle soluzioni nel dialogo tra la Commissione europea e Roma, ma l’Italia deve dimostrare che rispetterà le regole in futuro“.

italia ue segnali distensione

Così fonti europee altamente qualificate che aggiungono: “ma Roma si deve rendere conto dell’enorme impatto che la sua economia ha sul resto dell’Unione“. Intanto l’approvazione dell’assestamento di bilancio che doveva approdare nel Consiglio dei ministri di ieri sera è slittata a settimana prossima. Il provvedimento è solitamente approvato per prassi entro il 30 giugno. Ad annunciarlo è stato nel pomeriggio di ieri il sottosegretario alla presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti spiegando, come motivo ufficiale, che il premier Giuseppe Conte e il ministro dell’economia Giovanni Tria “vanno ad Osaka e preferiscono farlo dopo“.

Giorgetti ha riferito che l’assestamento sarà accompagnato da una relazione al Parlamento con l’indicazione del nuovo deficit. Conte e Tria parteciperanno partecipare al G20 che si apre domani in Giappone con una mission precisa: confrontarsi in via informale con i colleghi europei e puntare a chiudere con una soluzione positiva la difficile trattativa con la Ue.

Loading...

Articoli Correlati