DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

La Cina corteggia l’Europa ed invia in tour il ministro degli esteri Wang Yi

ROMA. Un tour delle capitali europee, a partire dall’Italia, per rinsaldare i rapporti tra la Cina e l’Unione europea, a fronte di non meglio precisate “forze esterne” che promuovono “provocazioni e danneggiamenti” nei confronti di queste relazioni. Un riferimento neppure troppo velato agli Stati Uniti di Donald Trump da parte del ministro degli Esteri cinese Wang Yi, oggi a Roma per incontrare il suo omologo Luigi Di Maio.

Da qui si sposterà poi alla volta di Olanda, Norvegia, Francia e Germania. Così come si intravede la sagoma dell’attuale presidenza Usa quando, in conferenza stampa a Villa Madama, Wang punta il dito contro il “vento di unilateralismo e di Guerra Fredda” che sente soffiare nel mondo. Una deriva, assicura, che la Cina “non intende permettere”. L’obiettivo geo-strategico di Pechino sembra chiaro: dare peso all’Europa per cercare una sponda amica nella crescente tensione con Washington.

Articoli Correlati