CULTURATURISMOԑ BASILICATAԑ PRIMO PIANO

La mostra sui pani del mondo che unisce gli artisti a Matera

MATERA. Domani 26 luglio sarà inaugurata la mostra “Tutti i pani del mondo” alle ore 18.30 negli ipogei della Fondazione Sassi nel rione Sasso Barisano a Matera, Capitale europea della cultura 2019. Il curatore Andrea Del Guercio afferma: «Mi affascinava l’idea che i “Pani del Mondo” si potessero incontrare a Matera. L’allestimento delle opere dei quarantacinque artisti coinvolti evoca l’idea di una infinita “panetteria” rappresentativa dell’intero Pianeta». L’esposizione fa parte del festival
“La Terra del pane”, progetto per Matera 2019 relativo al tema “Radici e Percorsi”, organizzato e promosso da Fondazione Sassi, in coproduzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019. Un’idea del pane che prende forma attraverso rappresentazioni artistiche, quali sculture, installazioni e performance, pittura astratta e figurativa, fotografia e video, lavori di numerosi artisti provenienti da Benin, Cina, Francia, Georgia, Germania, Italia, Olanda, Svezia, e Svizzera.

La Fondazione Sassi (ente morale senza fini di lucro e iniziativa di volontariato), è nata nel 1990, sviluppando diverse attività rivolte alla conservazione e divulgazione del patrimonio storico, artistico, e culturale della Basilicata, e, per questa iniziativa, ha restaurato uno dei più antichi forni di vicinato del Sasso Barisano, animandolo grazie al progetto “La Terra del pane”, rivolto a un pubblico di ogni età, anche a bambini e ragazzi che riscoprono la socializzazione e la creatività. Il pane diventa pertanto il simbolo di questa unione, che, già in passato, univa più mani per impastarlo, e più bocche per mangiarlo insieme.

Tutti i pani del mondo, mostra a Matera
Tutti i pani del mondo, mostra a Matera

La Terra del pane è un Festival che coinvolge la città in ottobre, e il forno di vicinato della Fondazione Sassi in mostre, concerti, performance di danza, spettacoli di teatro, proiezioni di film e documentari, reading per bambini e adulti, dialoghi, esperienze sensoriali e laboratori tutti ispirati al pane. Un pane da vivere, quindi, da ricordare e raccontare in questa antica città quale è Matera, in cui il pane caratterizza un tratto distintivo di un’identità culturale che, attraverso il suo profumo, la sua forma, il suo sapore diventa espressione di una comunità.

Simona Cocola


Loading...

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati