CRONACHEԑ CAMPANIAԑ PRIMO PIANO

La pastiera napoletana nel mirino degli inquirenti per il divieto di produzione

NAPOLI. I dolci, e uno dei dolci per eccellenza nella tradizione campana, la pastiera è nel mirino degli inquirenti. L’irrinunciabile dolce tipico ha infatti visto vietarsi la produzione e la vendita fra la delusione di fan e buongustai. Resta proibita fino al 14 aprile, in Campania, la produzione e la vendita di dolci, quindi anche di quelli tipici delle festività pasquali.

    La Polizia delle Comunicazioni di Napoli e Salerno, ha identificato, attraverso le rispettive pagine web, numerose pasticcerie delle due città che effettuavano la vendita on-line di tali prodotti offrendone la consegna sul territorio nazionale. Ai titolari delle pasticcerie è stata notificata la multa prevista dall’ ordinanza del 28 marzo del presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca.
    Inoltre la Polizia delle Comunicazioni ha cancellato dal web le loro pagine ed ha imposto lo stop immediato alla vendita on-line. E così un altro mito è stato infranto, almeno per il momento. Presto molto presto, speriamo, la pastiera tornerà trionfante e troneggiante gioiello della mensa non solo degli amici campani ma di tutti i buongustai e gli amanti dei “dolci d’autore” tradizionali.

Norbert Ciuccariello

Articoli Correlati