TURISMOԑ CALABRIAԑ PRIMO PIANO

La piccola Venezia del Sud, Chianalea, ammira dagli scogli il mare

CHIANALEA. In provincia di Reggio Calabria sorge il più antico borgo di Scilla, Chianalea, che significa “piano della galea”, detto anche Acquagrande o Canalea, caratterizzato dalle case che sugli scogli sono separate da piccole vie, simili a canali, dirette nel Tirreno. Il territorio si estende dal mare fino ai 1500 metri di Gambarie d’Aspromonte, dove si trovano alcune piste da sci. Secondo la leggenda gli esuli troiani in età omerica hanno costituito il primo nucleo abitato sotto la rupe, dove praticare la pesca era più semplice.

scorcio di chianalea
Scaro Alaggio dal sito penna in viaggio

Chianalea, quindi, è riconosciuta come il vecchio borgo di pescatori, luogo che vive ancora grazie all’attività della pesca, cullato dal rumore delle onde del mare, che s’infrangono anche sulla piccole barche dei pescatori, ancorate sullo “Scaro Alaggio”. Il paesaggio naturale di questa “piccola Venezia del Sud” lascia spazio ad antiche fontane, chiese, e piazze, oltre che a palazzo Scategna, con il suo doppio ordine di balconi in pietra squadrata disposti su tre piani, e a villa Zagari, un edificio del 1933 in stile eclettico.

castello ruffo di scilla
Castello dei Ruffo

Sul promontorio roccioso che divide le due marine, Maria Grande e Chianalea, si staglia il castello dei Ruffo di Scilla, di epoca etrusca, costruito a scopo militare. Nel tempo è stato riadattato a uso residenziale dal conte Paolo Ruffo, subentrato nel 1532 nel feudo di Scilla ai precedenti signori. La fortezza, dotata di un ponte, cortine, torrioni, e feritoie, racchiude al suo interno vasti saloni, essendo stata di proprietà di una delle più ricche e importanti casate del regno di Napoli. Attualmente è sede del Centro regionale per il recupero dei centri storici calabresi.

Loading...

Simona Cocola

Giornalista pubblicista torinese, ha iniziato a collaborare per la carta stampata nei primi anni dell'università, continuando a scrivere, fino a oggi, per diverse testate locali. Ha inoltre lavorato in una redazione televisiva, in uffici stampa, ha ideato una rubrica radiofonica, ed è autrice di due romanzi.

Articoli Correlati