ATTUALITA'ԑ PRIMO PIANO

L’augurio del Papa alle famiglie di riprendere a dialogare

Famiglia sostenuta e aiutata è ciò che auspica Papa Francesco, l’augurio che fa attribuendole l’aggettivo “santa”, per inserire il nucleo familiare nell’ambito della santità, che è dono di Dio. Le parole dell’Angelus domenicale bacchettano chi si siede a tavola col cellulare invece di parlarsi. Maria, Giuseppe, Gesù rappresentano la Sacra Famiglia di Nazareth: “Loro pregavano, lavoravano, comunicavano. E io mi domando: tu, nella tua famiglia, sai comunicare o sei come quei ragazzi a tavola, ognuno con il telefonino, mentre stanno chattando? In quella tavola sembra vi sia un silenzio come se fossero a Messa … Ma non comunicano fra di loro. Dobbiamo riprendere il dialogo in famiglia: padri, genitori, figli, nonni e fratelli devono comunicare tra loro … Questo è un compito da fare oggi, proprio nella giornata della Sacra Famiglia. La Santa Famiglia possa essere modello delle nostre famiglie, affinché genitori e figli si sostengano a vicenda”, ha detto il Pontefice. Bergoglio esorta anche le comunità cristiane a divenire missionarie, mettendo al centro la Gloria di Dio e il bene delle persone.

Articoli Correlati