CRONACHEԑ ABRUZZOԑ PRIMO PIANO

Le stampelle di viadotto Cerrano si sono spostate di 7 centimetri

PESCARA. E’ scattato l’allarme rosso per il viadotto di Cerrano. “Le stampelle con cui è stato costruito il viadotto hanno subito spostamenti tali da rendere le superfici contrapposte, in corrispondenza della mezzeria, schiacciate una sull’altra”, mentre in “corrispondenza delle pile…sono presenti spostamenti in profondità dell’ordine di 7 cm”. E’ uno dei passaggi del gip di Avellino che ha disposto il divieto di transito ai mezzi pesanti sul viadotto Cerrano (alto 89,7 mt) dell’A14 tra Pescara Nord e Pineto.

Il provvedimento fa seguito a quello di sequestro per la questione dei new jersey. Vi si cita una nota che l’Ufficio ispettivo territoriale del Mit aveva inviato alla Direzione VII Tronco di Autostrade. Nella nota, recita il provvedimento del gip, “si segnala ‘presenza di un fenomeno di gravitazione che interessa i pendii in cui è ubicato il viadotto’ che sta creando ‘all’interno di strutture e fondazioni uno stato di coazione per il quale sono state prodotte adeguate e circostanziate verifiche globali che dimostrino la capacità del sistema strutturale di resistere'”. Ancora un drammatico punto sulla situazione in cui versano le autostrade e strade italiane…Un sistema al tracollo che se non affrontato, facendo pagare chi deve pagare in omissione della manutenzione e dei controlli, porterà purtroppo altre tragedie come il ponte Morandi di Genova.

Articoli Correlati