ATTUALITA'ԑ EMILIA-ROMAGNAԑ PRIMO PIANO

L’Emilia dedica un festival di un mese alla longevità

BOLOGNA. Una manifestazione, la prima in Italia, dedicata al ‘popolo dai capelli grigi’, sempre più consistente e pronto a incamminarsi verso “un terzo tempo della vita che può durare più di trent’anni, cosa mai avvenuta nella storia dell’umanità”. Ribattezzata “Festival della Longevità” la rassegna andrà in scena in 16 appuntamenti dislocati – dal 4 novembre al 5 dicembre – su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna, toccando temi come la sessualità e l’alimentazione, l’ambiente e la memoria, lo spopolamento delle aree interne e il turismo sociale.

Organizzato dall’Auser Emilia-Romagna, il Festival, spiega il suo presidente regionale, Fausto Viviani, “punta a favorire una presa di coscienza, perché non c’è la consapevolezza della rivoluzione demografica che sta avvenendo nel Paese: attualmente ci vivono 15.500 centenari. Nel 2050 saranno 150.000 e nel 2032 gli ultra 65enni saranno il 30%” della popolazione. Questo ha portato a una economia della longevità di cui non si può non tenere conto”.

Articoli Correlati