ATTUALITA'ԑ PRIMO PIANO

Lo stop al turismo religioso mette in ginocchio San Giovanni Rotondo

SAN GIOVANNI ROTONDO. Crolla il turismo religioso a San Giovanni Rotondo, comune del Foggiano che ospita il santuario di San Pio e la cui vita economica si è sviluppata attorno ai flussi di fedeli che raggiungono il paese per venerare le reliquie del frate di Pietrelcina. A causa dell’emergenza sanitaria, sono al collasso oltre un centinaio di strutture ricettive, tra alberghi di media e piccola grandezza e B&B, in gran parte realizzate in occasione del Giubileo del 2000.

Il turismo religioso rappresenta il 70% dell’economia del paese che sorge sul Gargano. Lo scorso anno sono stati 400 mila i turisti che hanno pernottato almeno una notte a San Giovanni Rotondo, mentre San Pio richiama almeno un milione e mezzo di fedeli all’anno. Anche i chioschetti, un centinaio, che vendono oggetti sacri legati al culto di San Pio sono tutti chiusi”. Questa sera, intanto, tutti i titolari delle attività commerciali come bar e ristoranti, hanno programmato un’azione dimostrativa di protesta accendendo le luci e le insegne luminose, mentre domattina consegneranno simbolicamente le chiavi delle loro attività al sindaco.

Articoli Correlati