DAL MONDO

L’uragano Dorian si avvicina alla Florida, dietro di se un paesaggio di distruzione

CAPE CANAVERAL. Distruzioni, morti, famiglie disperse come il frutto del lavoro di una vita… L’uragano Dorian, dopo aver devastato le Bahamas settentrionali, e’ a circa 180 km a est di Cape Canaveral, Florida, e per ora il suo percorso resta al largo della costa, con venti sino a 175 km/h e una velocita’ di 9 km/h. L’allerta riguarda anche la Georgia, la Carolina del sud e del nord. Le tv intanto mostrano le prime, impietose immagini delle distruzioni nelle isole caraibiche, con macerie per chilometri e chilometri. Stando a quanto dichiarato dal National Hurricane Center, l’uragano da qualche ora ha perso potenza ed è stato declassato da categoria 5 a 4 sulla scala Saffir-Simpson.

Per altri due giorni almeno sarà comunque molto pericoloso. Stando alle prime notizie, ancora incerte, molti corpi privi di vita giacciono riversi per le vie delle isole di Abaco. Il Ministro degli Esteri delle Bamahas, Darren Henfield ha comunicato che fino a quando non constaterà con i propri occhi i danni causati dall’uragano non si sbilancerà a fare alcuna comunicazione ufficiale.Stando a quanto riportato dall’International Federatio of Red Cross le abitazioni distrutte per adesso, sarebbero circa 13 mila.Un bambino di otto anni è annegato, mentre sua sorella risulta dispersa.Le strade sono impercorribili e ogni tipo di comunicazione è interrotta.Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha invitato la popolazione a pregare per le zone così duramente colpite. Ha altresì invitato la popolazione ad evacuare le zone in cui è previsto il passaggio dell’uragano. Il premier dell’arcipelago devastato, Hubert Minnis ha dichiarato di non aver mai visto in vita sua un uragano tanto potente.Le notizie comunque sono in via di definizione. Il bilancio dei danni e delle vittime è molto probabilmente destinato a salire.


Articoli Correlati