• 9 Dicembre 2021
  • ECONOMIA

Manovra da 23 miliardi, 8 destinati al taglio delle tasse

Il testo  della manovra arriva sul tavolo del Consiglio dei ministri. Questi i temi: pensioni, riforma degli ammortizzatori sociali, revisione dei bonus e dei criteri del reddito di cittadinanza, taglio del cuneo fiscale.

Draghi va avanti con la manovra. La prossima settimana, presenterà una legge di bilancio che per i prossimi tre anni si integrerà con il Piano nazionale di ripresa e resilienza per dare una spinta determinante alla ripresa.

Nel comunicato stampa del Consiglio dei ministri si dice ci saranno interventi in materia pensionistica, per assicurare un graduale ed equilibrato passaggio verso il regime ordinario.

Manovra di bilancio con due obiettivi principali

Gli obiettivi della manovra di bilancio varata dal governo Draghi sono: sostenere l’economia nella fase di uscita dalla pandemia e rafforzare il tasso di crescita nel medio termine. Altro obiettivo importante è quello di alleggerire il carico fiscale per famiglie e imprese. Aumentato il Fondo di Finanziamento ordinario per l’Università e del Fondo Italiano per la Scienza e si crea un nuovo fondo per la ricerca applicata. Le borse di studio per gli specializzandi in medicina aumenteranno a 12.000 euro l’anno. La manovra dispone la proroga fino a giugno dei contratti a tempo determinato stipulati dagli insegnanti durante l’emergenza Covid.

Nei prossimi giorni modalità e tempi delle modifiche del sistema pensionistico

Il ministro Giancarlo Giorgetti al termine del Cdm ha dichiarato: “Sulle pensioni ci sono diverse ipotesi in ballo, ma non c’è nessuna decisone su quota 100, così come chiesto dai ministri della Lega – ha detto . Escludo qualsiasi ritorno alla legge Fornero“.

Il leader della Lega Matteo Salvini spiega:Lavori in corso su reddito di cittadinanza e pensioni, la Lega è impegnata per tutelare i lavoratori precoci e quelli delle piccole e medie imprese del commercio e dell’artigianato. In più c’è soddisfazione per i miliardi di taglio alle tasse e per la difesa dell’impianto delle pensioni: nessun ritorno alla Fornero“.

La plastic tax e la sugar tax sono rinviate al 2023. In manovra ci sarà ” il taglio dal 22% al 10% dell’Iva sugli assorbenti”. Il Fondo Sanitario Nazionale arriverà a 2 miliardi fino al 2024. Nuove risorse sono destinate al fondo per i farmaci innovativi e alla spesa per i vaccini e farmaci per arginare la pandemia COVID-19″.

Il livello di spesa del Reddito di cittadinanza viene allineato a quello dell’anno 2021, e si rafforzano i controlli. si legge nel comunicato al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera al Dpb.

Tags

Valentina Roselli

Laureata in Scienze Politiche, giornalista, ha iniziato come cronista per importanti testate nazionali e locali, ha collaborato con alcuni periodici di attualità occupandosi di politica ed è stata direttrice editoriale del quotidiano "Notizie Nazionali". Negli ultimi anni ha lavorato come ghostwriter e ha collaborato ad inchieste giornalistiche di attualità per radio e tv online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati