CRONACHEԑ PRIMO PIANO

Mattarella ricorda Vittorio Gassman a 20 anni dalla morte: “Mattatore per eccellenza”

Sono trascorsi vent’anni dalla scomparsa di Vittorio Gassman, ma il segno che ha inciso nel teatro e nel cinema italiano è tuttora vivo nel ricordo e nella cultura del nostro Paese.” Lo ha scritto in una nota, diffusa dal Quirinale, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per ricordare i vent’anni dalla scomparsa di Vittorio Gassman.

Nel giorno della ricorrenza – prosegue Mattarella – desidero esprimere vicinanza ai familiari e a quanti lo hanno conosciuto, apprezzato e hanno potuto imparare dal suo talento magistrale. Al teatro e al cinema Gassman ha dedicato la vita, divenendo il “mattatore” per eccellenza.” L’appellativo di mattatore ebbe origine dall’omonimo spettacolo televisivo, da lui condotto nel 1959, che riscontrò un grande successo e dall’omonimo film del 1960, diretto da Dino Risi e prodotto da Mario Cecchi Gori.

  • mattarella Vittorio Gassman
  • mattarella Vittorio Gassman
  • mattarella Vittorio Gassman

La forza della sua recitazione, – sottolinea Mattarella – frutto di impegno e di studio tenaci, si è unita a una straordinaria ecletticità: ne sono dimostrazione i numerosi e indimenticabili personaggi, drammatici o comici, a cui ha dato volto e voce in scena.”

Infine il presidente conclude la nota ricordando le difficoltà che in questo momento il mondo dello spettacolo sta vivendo a causa delle conseguenze post-Covid, augurando a tutto il settore una rapida ripresa: “Viviamo tempi non facili per il teatro, per il cinema, per tutto il mondo dello spettacolo. Ma dell’arte del teatro e del cinema non possiamo fare a meno perché sono parte essenziale della nostra cultura e della nostra civiltà. L’augurio è che il ricordo di una personalità trainante come Gassman possa tradursi, con il contributo delle istituzioni e della società, in una nuova e vivace stagione di crescita per lo spettacolo del nostro Paese”.

Norbert Ciuccariello

Tags

Articoli Correlati