CRONACHEԑ PRIMO PIANO

Meteo: clima rovente fino a venerdì. Nel weekend prevista una perturbazione

Domani vivremo l’apice dell’ondata di caldo africano che sta imperversando sull’Italia, anche le temperature massime oltrepasseranno quasi dappertutto i 30 gradi, facendo registrare anche picchi di 39-40 gradi.

Mentre da venerdì sono previsti improvvisi abbassamenti delle temperature anche di 10 gradi. Nubifragi, grandinate anche di grosse dimensioni e improvvise quanto violente raffiche di vento: l’ondata di calore che si è abbattuta sull’Italia lascerà il posto, nel weekend, a una perturbazione che colpirà principalmente il Centronord. Secondo le previsioni di Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com, il prossimo fine settimana l’anticiclone africano verrà spazzato via dall’arrivo di una perturbazione atlantica.

clima rovente venerdì
Caldo africano tra mercoledì e venerdì (3bmeteo.com)

I primi segnali di cedimento anticiclonico si avranno venerdì – spiega Ferrara – con qualche temporale in più al Nord (soprattutto sui monti) e Appennino centro-settentrionale. Sarà tuttavia tra sabato e domenica che si attende la fase clou del peggioramento con rovesci e temporali al Centronord, localmente di forte intensità: lo scontro tra l’aria più fresca atlantica con quella calda e umida preesistente sarà infatti alla base di locali nubifragi, grandinate e violente raffiche di vento. Tra le regioni più colpite tutte quelle del Nord, a seguire anche Toscana, Umbria, Lazio, Marche, Romagna. Ai margini invece il Sud con temporali solo sulla Campania“.

Intanto fino a venerdì prevarrà il forte caldo. “Questa terza ondata di calore – osserva Ferrara – sarà poco meno intensa di quella di fine giugno. Sono attesi infatti picchi di 36-38 gradi sulla Valpadana, fino a sfiorare i 39-40 sulle aree interne di Toscana, Lazio, Sardegna e in Umbria. Lungo le coste si avrà qualche grado in meno ma con afa alle stelle, in particolare in Liguria ma in generale su gran parte dei litorali; qui le temperature percepite potranno essere talora superiori ai 38 gradi nonostante massime attorno ai 30-32.”

Loading...

Articoli Correlati