CRONACHEԑ PRIMO PIANO

Migranti, ancora uno “sbarco fantasma” ieri in Calabria

ROMA. Ancora uno “sbarco fantasma” di migranti in Calabria. Due unità navali della Guardia di finanza, una del Roan di Vibo Valentia e una del Gruppo Aeronavale di Taranto, sono intervenute al largo di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese, per soccorrere un natante, un monoalbero di una quindicina di metri, con a bordo un gruppo di 53 migranti di nazionalità pachistana, tra cui dieci minori. L’imbarcazione è stata scortata fino al porto di Crotone, dove è approdata stamattina. Arrestate anche due persone, di nazionalità ucraina, identificate come scafisti. 

Inoltre 38 migranti sono sbarcati nel pomeriggio a Lampedusa, fa sapere in un tweet Mediterranean Hope, il programma per rifugiati e migranti della Federazione delle chiese evangeliche in Italia. Erano stati avvistati dalla Guardia costiera su un’imbarcazione in legno e trasbordati su una motovedetta che ha trainato il piccolo natante fino al porto dell’isola. Si tratta 20 uomini, 17 donne e una bambina. Costa d’avorio, Guinea e Tunisia i paesi di origine, Libia quello di partenza. Alcuni di loro erano disidratati. In particolare una donna versava in cattive condizioni di salute. 

Articoli Correlati