DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Mike Pompeo “C’è Mosca dietro l’avvelenamento di Navalny”

L’avvelenamento dell’oppositore russo Alexei Navalny è stato probabilmente orchestrato da “alti funzionari” di Mosca, ha detto ieri sera il capo della diplomazia americana Mike Pompeo.

Pompeo ha ribadito che Washington e tutti i suoi alleati europei vogliono che la Russia “renda conto dei responsabili“, aggiunto che gli Usa cercheranno di identificare i colpevoli: “È qualcosa che esamineremo, valuteremo e ci assicureremo di fare ciò che dobbiamo fare per ridurre la probabilità che qualcosa di simile accada di nuovo“, ha spiegato.

Pompeo Navalny

La scorsa settimana il presidente americano Donald Trump, spesso accusato di lassismo di fronte a Vladimir Putin, ha spiegato di “non aver ancora visto” le prove dell’avvelenamento di Navalny, mentre la Germania aveva già affermato che era stato avvelenato da un agente nervino “del tipo Novichok“.

Tags

Articoli Correlati