CRONACHEԑ LOMBARDIAԑ PRIMO PIANO

Milano dichiara guerra al fumo: niente sigarette anche all’aperto

MILANO. Il capoluogo meneghino dichiara guerra al fumo. Entro il 2030 non si fumerà più neppure all’aperto. E a breve il divieto sarà già esteso alle fermate dell’autobus o durante le code ai servizi comunali milanesi. A dichiararlo è stato oggi il sindaco Giuseppe Sala, durante l’incontro con i cittadini nel quartiere Isola. Il primo cittadino ha spiegato che questo provvedimento è inserito all’interno del Regolamento Aria-Clima, che sarà discusso prossimamente dal Consiglio comunale e che spera sia approvato entro marzo.

Il primo cittadino spiegato che secondo alcuni studi il fumo è una delle cause che contribuiscono allo sforamento dei livelli di inquinamento in città, come ad esempio i fuochi pirotecnici e i forni delle pizzerie. Parlando con i cronisti, Sala ha poi spiegato che questa è la “visione” della giunta e che ogni proposta dovrà passare al vaglio del consiglio comunale. Per quanto riguarda lo stop più immediato per fermate autobus e code, Sala ha spiegato che “è parte del Regolamento Aria-Clima” atteso nei prossimi mesi in consiglio comunale. “Dovranno essere introdotti molti obblighi perché ognuno faccia la propria parte” ci ha tenuto a precisare.

La questione delle fermate degli autobus e delle code verrà affrontata con un’ordinanza. “Se approvato il regolamento, conterrà regolamentazione di tanti aspetti perché il vero rischio è che si riduca il discorso a traffico e riscaldamento ma c’è altro. Incidono anche il fumo, le pizzerie, gli ambulanti con i motori a benzina accesi. Bisogna fare tutti la propria parte”., conclude Sala.

Articoli Correlati