• 23 Gennaio 2021
  • DAL MONDO

Minneapolis campo di battaglia per estremisti afro, vandali e delinquenti

MINNEAPOLIS. La situazione l’ha fotografata benissimo il sindaco della città, tra l’altro iscritto al partito democratico ” In questo momento in città si è concentrata gente che arriva dagli States che nulla hanno a che fare con l’episodio della morte dell’uomo, con il licenziamento dei poliziotti e l’arresto di uno di loro. In questi giorni sono arrivati a Minneapolis bande di estremisti afro, non solo vicini alle nuove pantere nere, vandali e teppisti sfaccendati”.

Il governatore del Minnesota, Tim Walz, ha prolungato di un’altra notte il coprifuoco a Minneapolis e St. Paul, dalle 20 locali di stasera fino a domani alle 6, in tutti gli spazi pubblici. Lo riferisce la Cnn. Anche il sindaco di Atlanta, in Georgia, Keisha Lance Bottoms, ha esteso il coprifuoco nella città dalle 21 locali fino all’alba di domattina. Chiara de Blasio, la figlia 25enne del sindaco di New York, e’ stata arrestata sabato sera in una protesta a Manhattan per la morte di George Floyd. Un’altra buonista a cui piace scaldarsi al fuoco dei mezzi della polizia in fiamme… degna erede e seguace dell’ipocrisia alla Obama … Lo scrive il New York Post, citando le forze dell’ordine.  La giovane e’ finita in manette dopo che la polizia ha dichiarato illegale un assembramento tra la 12ma strada e Broadway, dove erano scoppiati alcuni tafferugli ed erano state bruciate auto delle forze di sicurezza. Frattanto gli agenti del Secret service hanno portato il presidente americano Donald Trump in un bunker sotterraneo della Casa Bianca per quasi un’ora venerdì sera, quando la protesta per la morte di George Floyd si è infiammata davanti alla presidenza Usa.
    Lo scrive il New York Times, citando una fonte a conoscenza diretta dell’episodio. Non e’ chiaro se anche Melania e il figlio Barron siano stati condotti nel bunker con lui.

Tags

Redazione

Leggi ancora