DAL MONDOԑ PRIMO PIANO

Morto studente ferito durante una manifestazione ad Hong Kong

HONG KONG. Purtroppo era nell’aria che l’inasprimento delle misure repressive e la mano sempre più pesante della polizia avrebbe causato la morte. Era questione di tempo. Chow Tsz-lok, studente di 22 anni della Hong Kong University of Science and Technology, è morto questa mattina per le gravi ferite alla testa riportate lunedì cadendo da un parcheggio vicino al quale c’era una protesta pro-democrazia e dove la polizia era intervenuta per disperdere la folla coi lacrimogeni.

Le dimostrazioni pro democrazia per sfuggire al giogo comunista di Pechino hanno così il primo giovane martire. Proprio nell’anno dell’anniversario dell’invasione e della rivolta in Ungheria contro i carri armati dell’Unione Sovietica. E’ il primo caso di morte confermata per gli scontri tra dimostranti e polizia. Il tragico esito, reso noto dalla Hospital Authority, ha scatenato flah mob e sit-in di solidarietà da parte degli studenti, facendo temere azioni ben più pesanti nel weekend.

Articoli Correlati